Dissertazione finale galileiana

Dissertazione finale galileiana

La dissertazione finale, che l'allievo formula alla fine dei cinque anni per ottemperare agli obblighi di studente galileiano, consiste in un elaborato scritto che deve essere diverso dalla tesi magistrale. L'elaborato deve essere seguito da un relatore che può essere interno o esterno alla Scuola Galileiana.

Lo studente galileiano deve conseguire la laurea magistrale in una sessione di esami di laurea appartenente all'anno accademico nel quale è terminato il suo corso di studio (la sessione autunnale appartenente a tale anno accademico è considerata l’ultima sessione utile). Per conseguire l'attestato finale galileiano, lo studente deve discutere la dissertazione finale galileiana entro un anno solare dalla data nella quale ha conseguito la laurea magistrale. A tale termine massimo, si aggiunge la possibilità di presentarsi alla successiva seduta galileiana utile.

Nel caso eccezionale in cui il Consiglio Direttivo conceda allo studente, che ne presenti motivata richiesta, una proroga per il conseguimento della laurea magistrale, l’intervallo dell’anno solare tra la data di tale conseguimento e quella della discussione finale galileiana non subisce uno slittamento in avanti (è inteso che, in questo caso, l’anno solare decorre dall’ultima sessione autunnale utile per il conseguimento della laurea magistrale).

Si da la facoltà allo studente che sia già impegnato all'estero di sostenere l'esame finale via skype o altro canale analogo, in presenza della commissione e rispettando le altre regole previste. Altri casi particolari dovranno essere vagliati preventivamente dal Consiglio Direttivo.

Il punteggio massimo ottenibile per la dissertazione finale galileiana è 100/100 (con eventuale lode) e viene assegnato sulla base della sola carriera galileiana:  di norma, un massimo di 80 punti viene assegnato per il curriculum galileiano, mentre un massimo di 20 punti è assegnato per la dissertazione finale.

Il voto verrà riportato sulla pergamena solo nel caso di punteggio 100/100 con lode.

La commissione preposta alla valutazione dell'elaborato dello studente galileiano è composta dal Direttore della SGSS, dal Vice Direttore, dal coordinatore della classe a cui appartiene lo studente, dal suo relatore e, a turno, da uno dei membri che compongono il Consiglio Direttivo della SGSS, mantenendo il numero dei membri della commissione uguale a cinque.

Le dissertazioni finali galileiane si svolgono secondo una calendarizzazione che prevede tre sessioni nei mesi di marzo, giugno e novembre. È compito del Direttore fissare le date precise e convocare la commissione, facendo seguito alle richieste di discussione finale galileiana che perverranno alla segreteria di volta in volta da parte degli studenti.

Una volta stabilita la data di discussione finale, questa verrà comunicata agli studenti interessati.

Entro 20 giorni lavorativi prima della data di discussione, alla segreteria della Scuola Galileiana dovrà pervenire il modulo di richiesta per la discussione finale da parte del diplomando, compilato in tutte le sue parti (con la chiara indicazione del relatore proposto) e già firmato dal Coordinatore di Classe. Il modulo verrà poi fatto firmare per presa visione al Direttore, a cura della segreteria.

Entro 10 giorni lavorativi prima della data di discussione, alla segreteria della Scuola Galileiana dovranno pervenire:

-  una copia cartacea della tesi galileiana e una copia in formato .pdf (quest’ultima, tramite e-mail) da parte del diplomando (una copia della tesi verrà consegnata direttamente dal diplomando al relatore). Contestualmente alla consegna della copia cartacea in segreteria, dovranno essere riconsegnati anche il libretto galileiano ed il Pc portatile in dotazione dal primo anno, completo di borsa e accessori.

- Una breve valutazione scritta dell'elaborato (1 pagina circa) da parte del relatore, tramite e-mail. È compito del diplomando richiedere l’invio della valutazione scritta al proprio relatore, nel rispetto della scadenza dei 10 giorni lavorativi.

Nel caso di mancata consegna dei documenti entro i termini previsti, il diplomando non sarà ammesso alla discussione finale.

La consegna degli attestati galileiani di norma avviene durante un’apposita cerimonia, organizzata alla fine di ogni anno e di cui la segreteria informa gli studenti interessati a tempo debito. 

Download Modulo di richiesta per la discussione della dissertazione finale galileiana

Dissertazione finale galileiana

Dissertazione finale galileiana

La dissertazione finale, che l'allievo formula alla fine dei cinque anni per ottemperare agli obblighi di studente galileiano, consiste in un elaborato scritto che deve essere diverso dalla tesi magistrale. L'elaborato deve essere seguito da un relatore che può essere interno o esterno alla Scuola Galileiana.

Lo studente galileiano deve conseguire la laurea magistrale in una sessione di esami di laurea appartenente all'anno accademico nel quale è terminato il suo corso di studio (la sessione autunnale appartenente a tale anno accademico è considerata l’ultima sessione utile). Per conseguire l'attestato finale galileiano, lo studente deve discutere la dissertazione finale galileiana entro un anno solare dalla data nella quale ha conseguito la laurea magistrale. A tale termine massimo, si aggiunge la possibilità di presentarsi alla successiva seduta galileiana utile.

Nel caso eccezionale in cui il Consiglio Direttivo conceda allo studente, che ne presenti motivata richiesta, una proroga per il conseguimento della laurea magistrale, l’intervallo dell’anno solare tra la data di tale conseguimento e quella della discussione finale galileiana non subisce uno slittamento in avanti (è inteso che, in questo caso, l’anno solare decorre dall’ultima sessione autunnale utile per il conseguimento della laurea magistrale).

Si da la facoltà allo studente che sia già impegnato all'estero di sostenere l'esame finale via skype o altro canale analogo, in presenza della commissione e rispettando le altre regole previste. Altri casi particolari dovranno essere vagliati preventivamente dal Consiglio Direttivo.

Il punteggio massimo ottenibile per la dissertazione finale galileiana è 100/100 (con eventuale lode) e viene assegnato sulla base della sola carriera galileiana:  di norma, un massimo di 80 punti viene assegnato per il curriculum galileiano, mentre un massimo di 20 punti è assegnato per la dissertazione finale.

Il voto verrà riportato sulla pergamena solo nel caso di punteggio 100/100 con lode.

La commissione preposta alla valutazione dell'elaborato dello studente galileiano è composta dal Direttore della SGSS, dal Vice Direttore, dal coordinatore della classe a cui appartiene lo studente, dal suo relatore e, a turno, da uno dei membri che compongono il Consiglio Direttivo della SGSS, mantenendo il numero dei membri della commissione uguale a cinque.

Le dissertazioni finali galileiane si svolgono secondo una calendarizzazione che prevede tre sessioni nei mesi di marzo, giugno e novembre. È compito del Direttore fissare le date precise e convocare la commissione, facendo seguito alle richieste di discussione finale galileiana che perverranno alla segreteria di volta in volta da parte degli studenti.

Una volta stabilita la data di discussione finale, questa verrà comunicata agli studenti interessati.

Entro 20 giorni lavorativi prima della data di discussione, alla segreteria della Scuola Galileiana dovrà pervenire il modulo di richiesta per la discussione finale da parte del diplomando, compilato in tutte le sue parti (con la chiara indicazione del relatore proposto) e già firmato dal Coordinatore di Classe. Il modulo verrà poi fatto firmare per presa visione al Direttore, a cura della segreteria.

Entro 10 giorni lavorativi prima della data di discussione, alla segreteria della Scuola Galileiana dovranno pervenire:

-  una copia cartacea della tesi galileiana e una copia in formato .pdf (quest’ultima, tramite e-mail) da parte del diplomando (una copia della tesi verrà consegnata direttamente dal diplomando al relatore). Contestualmente alla consegna della copia cartacea in segreteria, dovranno essere riconsegnati anche il libretto galileiano ed il Pc portatile in dotazione dal primo anno, completo di borsa e accessori.

- Una breve valutazione scritta dell'elaborato (1 pagina circa) da parte del relatore, tramite e-mail. È compito del diplomando richiedere l’invio della valutazione scritta al proprio relatore, nel rispetto della scadenza dei 10 giorni lavorativi.

Nel caso di mancata consegna dei documenti entro i termini previsti, il diplomando non sarà ammesso alla discussione finale.

La consegna degli attestati galileiani di norma avviene durante un’apposita cerimonia, organizzata alla fine di ogni anno e di cui la segreteria informa gli studenti interessati a tempo debito. 

Download Modulo di richiesta per la discussione della dissertazione finale galileiana